Aiuto in cucina
  Menu completi in base al tempo - Consigli pratici e trucchi in cucina - Corsi di cucina - Consigliati - Contatti - Home
ARTICOLI SULLA CUCINA

Articoli - Corsi di cucina
Cosa si può fare con un pollo?
Partendo dal pollo intero, tutti i consigli per utilizzarne ogni sua parte al meglio e senza sprechi. Impariamo a tagliare la varie parti del pollo, a prepare un fuso di pollo ripieno, a legare un arrosto di pollo e tagliare un petto di pollo in fettine.

L’immagine del pollo è spesso legata a degli stereotipi e cioè o ad una cucina punitiva e dietetica (la fettina triste alla griglia per la dieta, il brodo di pollo post influenza, la gallina lessa da casa di riposo…) o al contrario a una cucina tradizionale ma scontata (il pollo che gira sul girarrosto, il pollo al forno della domenica, il cappone - che per la verità non è altro che un pollo sfigato che ha dovuto dire addio ai suoi attributi – fatto ripieno per Natale, il pollo in gelatina per il picnic ecc…) vediamo qui di svelare invece tutte le possibilità nella cucina di tutti i giorni che un pollo ci offre.


Fare un fuso ripieno
Il fuso è in pratica la coscetta liberata dalla parte alta (la sovracoscia).
Se come vediamo nel video teniamo attaccata la pelle della parte alta che abbiamo tolto, ci rimane una specie di “risvolto” che ci servirà per trattenere un ripieno e richiudere bene. Una legatura di sicurezza farà il resto e poi tutto in forno con qualche odore e un poco di vino bianco per 35-40 minuti a seconda dell’età del pollo.

In questo video seguite le istruzioni per fare un fuso di pollo ripieno




Tagliare i petti di pollo
Impariamo ad affettare un petto intero, ci costerà meno delle fettine pronte, si conserva meglio in frigo e avremo l’opportunità di tagliare le scaloppe dello spessore desiderato. Se le abbiamo tagliate ancora troppo alte, una battuta con il batticarne e diventeranno tenere e sottili.
Poi le cucineremo nei modi più disparati e qui largo alla fantasia!

In questo video potrete vedere come Come tagliare un petto di pollo in fettine




Come si lega un arrosto
Che sia una sovracoscia disossata, un pollo intero disossato o un petto, se dovete servirlo come arrosto dovrete imparare a legarlo nel modo corretto come vi mostriamo nel video.
Non dimenticate qualche erba aromatica trattenuta dal filo!

Impariamo a legare un arrosto di pollo, seguite le istruzioni


Innanzitutto partiamo dall’ acquisto, tanto se andrete al supermercato quanto dal macellaio chiedete un pollo di qualità, di peso medio (intorno al kg e mezzo), il prezzo varierà dai 2.50 euro/kg ai 6 euro/kg, naturalmente metodo di allevamento, tipo di alimentazione, provenienza incidono sul prezzo.

Partendo quindi con un modesto investimento di diciamo 8 euro per un pollo di poco meno di due kg possiamo ottenere i tagli seguenti:
- il petto che privato della pelle potrete o affettare e cucinare come una scaloppina, oppure tagliare a dadi e cucinare magari con delle verdure, saltandolo in padella o ancora con del curry all’indiana.
Il petto di pollo si presta anche per fare dei deliziosi portafogli (aprendolo a tasca) o degli involtini semplicissimi da fare, si può imbottire con asparagi, prosciutto e grana magari legando il tutto con un uovo oppure con una fettina di mela avvolta nello speck.

- i due fusi (la parte delle cosce più lontana dal busto) che potrete fare in padella o al forno ripieni (per il ripieno potete utilizzare una delle ricette per polpette o polpettone oppure semplicemente ricotta, grana e spinaci scottati legando il tutto con un uovo)

- le due sovracosce una volte disossate potranno essere arrotolate come arrostini con pancetta e rosmarino

- per finire con ali e carcassa si può fare un ottimo brodo (mettendo nell’acqua a freddo insieme al pollo del sedano, carota, cipolla e gambi di prezzemolo, qualche grano di pepe e un po’ di sale).
Spolperete la carcassa una volta cotta e a vostra scelta potrete utilizzare la polpa lessata per una buona insalata insieme a sedano e peperoni a fettine, qualche oliva e condite il tutto con un cucchiaio di senape diluita con olio e limone o perché no rimettendo nel brodo filtrato i pezzetti di polpa per farne una zuppa saporita.


Insomma si fa presto a dire pollo ma sfruttando bene questo versatile volatile da cortile si può con poca spesa e poco tempo (che poi sono i due dictat di Aiutoincucina!) realizzare diverse preparazioni molto originali. Per i principianti poi il pollo permette di sperimentare ed esercitarsi in cucina senza aver paura di spendere troppo e di sbagliare a realizzare la ricetta…e per la propria autostima non è cosa da poco!


AiutoinCucina.com ringrazia la macelleria Colombo Carlo di Gorla Minore per il prezioso aiuto.


Fonte: Antonella Ghidini


Vedi anche...
Corsi di cucina Pollo a chi?




Lista articoli

Articoli e aiuto in cucina
Caramelle al radicchio
Pasta fatta in casa al cacao per ravioli, tortelli e tagliatelle
Cappellacci bicolori
Maionese express
Torta di mele casereccia
  Articoli, Consigli e Trucchi in Cucina  


Aiuto in cucina su youtube



  Menu completi - Consigli pratici e trucchi in cucina - Corsi di cucina - Consigliati - Contatti - Home