Aiuto in cucina
  Menu completi in base al tempo - Consigli pratici e trucchi in cucina - Corsi di cucina - Consigliati - Contatti - Home
ARTICOLI SULLA CUCINA

Articoli - Corsi di cucina
Torte salate e quiche, impariamo a farle con suggerimenti per il ripieno...
Le torte salate sono un classico della cucina rustica, da consumare calde, tiepide o fredde, sono la soluzione adatta anche da portare a un picnic all’aperto e per fare un happy hour con gli amici.

La base è di solito di pasta sfoglia (che è meglio acquistare pronta) o di pasta brisè (fatta con burro, acqua fredda e farina, per esempio con 250 gr di farina metteremo 125 gr di burro freddo e 2-3 cucchiai di acqua fredda più un pizzico di sale, è una specie di frolla salata) che non è complicata da fare ma la si trova al supermercato anch’essa.
Sopra ci metteremo verdure, formaggi, le immancabili uova sbattute e vari ingredienti che ci detterà la fantasia.

Il ripieno della torta salata, qualche suggerimento:
Ecco qualche suggerimento per il ripieno, vegetariano e non:

- spinaci cotti e strizzati, ricotta, grana, uova sbattute, sale e pepe

- erbette o coste già cotte, salsiccia ripassata con poca cipolla, grana, uova sale e pepe

- funghi trifolati (o asparagi sbollentati appena) uova battute con panna e pecorino

- patate cotte avanzate, tonno sgocciolato, prezzemolo tritato, uova, grana

- radicchio saltato in padella, pancetta, provola e uova


Torta Pasqualina, un classico con variazioni regionali anche notevoli
La Torta Pasqualina fatta con un ripieno di spinaci (o erbette o carciofi) mischiati a del grana dove sopra si aggiunge uno strato di ricotta e per finire (ed è questa la cosa che la rende originale) si fanno degli incavi dove si dispongono delle uova sgusciate (che resteranno nei nidi predisposti nella ricotta).

Copriamo il tutto con un disco di pasta con qualche buco di sfiato e via in forno.
Al taglio si vedranno le uova che ormai saranno sode ma senza il guscio!

Di ricette ne troverete un po’ ovunque, basta cercare in rete. Qui voglio solo darvi qualche consiglio che tanti danno per scontato ma noi di Aiutoincucina no!


Innanzitutto bucherellate sempre la base prima di metterci sopra il ripieno che deve essere piuttosto asciutto ma non troppo, potreste anche decidere di infornare solo la base per una cottura “in bianco” e metterci il ripieno cotto in padella ma resta una torta piuttosto slegata.

Il forno deve essere ben caldo e partite sempre con una temperatura intorno ai 200° almeno per i primi 10 minuti, se si colora troppo a questo punto abbassate a 180°. In totale calcolate 40 minuti circa di cottura.

La variante francese è la quiche che si differenzia dalla nostra “rustica” per il fatto che le verdure vengono disposte in bella vista sulla base e sopra si versa una miscela liquida di panna, uova, formaggio grattugiato, sale e pepe. Il risultato è più ordinato e meno casual perché se per esempio mettiamo degli asparagi a raggiera li ritroveremo lì belli in ordine anche al momento del taglio.
I gusti sono gusti!

Le preparazioni all’inglese invece prevedono di chiudere i ripieni con un ulteriore strato di pasta sopra (come la Pasqualina) e di solito hanno come ingrediente principale della carne macinata o a piccoli pezzetti stufata in precedenza.
Queste preparazioni prendono il nome di pasticcio.

Tutte comunque sono preparazioni semplici e piuttosto economiche… e allora provateci, che sia alla francese, all’inglese o all’italiana mettetevi ai fornelli e via!!!


Che differenza c'e' tra pasta sfoglia, pasta brisè e pasta frolla?
- La pasta frolla è quasi sempre usata per i dolci, richede un'alta percentuale di grassi, solitamente burro (almeno la metà del peso della farina) il resto è zucchero e tuorlo di uovo (o in alcuni casi anche il bianco). Si usa per crostate e biscotti.

- La pasta brisè è una frolla senza lo zucchero e le uova, come legante si usa dell'acqua fredda e la percentuale farina/burro è la stessa. Usata spesso nella cucina francese è la base delle quiche e delle tartellette salate.

- La pasta sfoglia usata in preparazioni dolci e salate è così composta.
Pari quantità tra burro e farina, poco sale e acqua qb. Le dosi sono indicative perchè per la sfoglia bisogna avere "la mano" e come sempre sono più importanti le proporzioni che i pesi, la difficoltà sta nel "sfogliare" la pasta attraverso continui ripiegamenti dell'impasto sopra al panetto di burro che dovrà essere alla giusta temperatura.

Visto che il nostro sito si rivolge a principianti vi consigliamo di aspettare di essere più esperti prima di imbarcarvi nel fare in casa la pasta sfoglia!


Fonte: Antonella


Vedi anche...
torte salate quiche




Lista articoli

Articoli e aiuto in cucina
Caramelle al radicchio
Pasta fatta in casa al cacao per ravioli, tortelli e tagliatelle
Cappellacci bicolori
Maionese express
Torta di mele casereccia
  Articoli, Consigli e Trucchi in Cucina  


Aiuto in cucina su youtube



  Menu completi - Consigli pratici e trucchi in cucina - Corsi di cucina - Consigliati - Contatti - Home